I castelli di Re Ludwig II e la strada Romantica


di Francesco Zaccaria venerdì, 27 dicembre 2013
Un tour estivo in Germania, nella Baviera del sud, tra castelli e paesaggi meravigliosi, a cavallo della nostra fedelissima Black Spirit...


I castelli di Re Ludwig II e la strada Romantica

 
Finalmente si riparte! Dopo la scampagnata del ponte del primo maggio, il mese di luglio si rende, come ogni anno, protagonista del tanto aspettato viaggio oltre confine. Dopo aver visitato la Foresta Nera nel 2010 e apprezzato quell'area ricca di natura, tradizioni e particolarmente adatta ai motociclisti (nonostante la pioggia quasi costante!), nel 2013 la Germania fa il bis: la Baviera del sud sarà la nostra destinazione, assaporando i paesaggi magnifici che fanno da cornice ai castelli di Re Ludwig II ed alla strada romantica.
Siamo sempre noi, Io e Vale, a cavallo della nostra Black Spirit, sempre affidabilissima, parsimoniosa, ma allo stesso tempo aggressiva e divertente.. in poche parole la nostra perfetta compagna di viaggio. Sabato 27 luglio partiamo da Saronno (VA), la nostra attuale sede, e non da Anzio come gli anni passati (evitando in primis una botta gratuita di quasi 700 km); raggiungiamo Lecco percorrendo prima la SP 32 (Novedratese) e poi la SS 36 (Valassina) che, proseguendo verso Colico,  ci riserva una spiacevole sorpresa: una coda paurosa a causa di un restringimento di corsia dovuta a dei cantieri aperti in superstrada… meno male che siamo in moto!Finalmente, dopo circa due ore di viaggio complessive, arriviamo a Chiavenna, dove già si respira un'aria decisamente più fresca, e svoltiamo sulla SS 37, direzione St. Moritz: la strada, perfetta sotto il punto di vista dell'asfalto, comincia ad assumere una buona pendenza e le ricche curve deliziano la nostra andatura frizzante fino a passo del Maloja, dove il panorama sulla valle vale davvero la sosta per qualche foto. Dopo pochi chilometri giungiamo a  St. Moritz, una delle più rinomate località di villeggiatura del Canton Grigioni, dove ci fermiamo per pranzo; sono da vedere, più che il centro storico, il laghetto e le aree verdi circostanti (dove poter fare una bella passeggiata in pieno relax) e assolutamente, almeno dall'esterno (perché per entrarci dentro bisogna essere almeno milionari!) l'Hotel PALACE! Il nostro cammino prosegue per Zemez e Schuls, trotterellando per la statale che attraversa le bellissime valli che dividono le imponenti montagne dell'arco alpino fino a Landek, dove incontriamo un po' di pioggia che, insieme ad una sorta di festa del paese (dove l'ingresso è peraltro a pagamento) ci costringe ad una sosta più breve del previsto. Si riparte in direzione Imst, verso il Fernpass, dove veniamo sorpresi da un bel temporale estivo che ci accompagnerà fino a Pinswang, piccola località situata tra Reutte e Fussen e sede della struttura alberghiera "Gutshof zum Schluxen" che ci ospiterà per 4 notti. Fortunatamente, dopo poco tempo, il cielo si rasserena ed i propositi per l'indomani sono ottimi!