Francia: la route des Grandes Alpes


di MariaVittoria Bernasconi, Foto di Stefano Casati giovedì, 24 luglio 2014
Un tratto della celebre strada che nella parte sud-ovest della Francia, proprio vicino al confine italiano, porta a valicare uno dei passi montani più alti d'Europa: il viaggio è un tripudio di curve e strade meravigliose da affrontare nei mesi più caldi



Partenza e arrivo Vinadio
Lunghezza 275 km
Quando partire Da giugno a ottobre, salvo nevicate
Ideale per Strada, paesaggi, natura, gastronomia
Moto adatte Tutte

La Route des Grandes Alpes è una delle strade più interessanti del sud della Francia, conosciuta da motociclisti, ciclisti e alpinisti. Si srotola proprio vicino al confine con il Piemonte e, volendo, arriva fino al mare Mediterraneo. Il tratto che vi proponiamo, però, non la percorre tutta, ma è un anello adatto a un viaggio di un paio di giorni.
Partendo da Vinadio, ricca di sorgive e forti militari, si punta subito il confine con la Francia, verso il Col de la Lombarde e Isola, entrando nel parco naturale di Mercantour.

La strada taglia le valli, poi s'inerpica sulle pendici e sale tra boschi di larici, pini e abeti. Più in alto, dove la vegetazione si dirada e le rocce si coprono di bassi cespugli, la vista è catturata da rapidi movimenti. Sono le numerose marmotte, facili da osservare mentre corrono tra i massi. Capita anche di imbattersi in volpi e rari camosci, più difficili da avvistare. Man mano che si percorrono i chilometri la vegetazione cambia: andando verso sud si passa dalle Alpi de Haute Provence alle Alpi Marittime, in buona parte inserite nel confine del Parco Mercantour.
La fragranza dell'aria rimane fresca e alpina, profumata di erba e terra, ma con un leggero aroma di timo che entra nel casco stuzzicando l'appetito. La cucina locale è quella tipica montana, con stufati e piatti a base di carne e formaggio. Il viaggio si svolge quasi tutto in Francia, nonostante la partenza e l'arrivo siano a Vinadio.
 
In queste pagine trovate un estratto del servizio pubblicato sul numero 66 di Dueruote, uscito nel mese di marzo 2010, oltre alle informazioni da non perdere e, soprattutto, il perché intraprendere questo splendido viaggio in moto!





Articoli correlati