Le quattro cose che i motociclisti odiano di più dei loro colleghi


Marco Gentili giovedì, 15 giugno 2017
I motociclisti sono belli ma non sono perfetti, o immuni da colpe e vizi vari. Ecco quali sono secondo noi i comportamenti più fastidiosi e irritanti messi in atto dai motociclisti in strada. E voi, cosa ne pensate? Diteci la vostra nei commenti



Noi motociclisti siamo belli ma non perfetti. Ci sono infatti dei comportamenti, delle azioni, degli atteggiamenti che ci infastidiscono terribilmente, quando guardiamo alcuni nostri “simili” in azione. Abbiamo provato a sintetizzare le cose che più di altre ci danno sui nervi.

1 - Lo smartphone nel casco
Evidentemente molti nostri colleghi scooteristi non sono a conoscenza dell’esistenza dei sistemi di interfono: moltissime case li producono, sono piuttosto economici e poco ingombranti, possono essere installati nel casco e permettere di parlare in libertà anche quando siamo in moto. Altrimenti non si spiega l’usanza (stupida e pericolosa) di infilarsi lo smartphone tra calotta del casco e orecchio.

2 - La sigaretta in moto
Fumare fa male, c’è scritto anche sui pacchetti di sigarette. Ma molti tabagisti irriducibili, evidentemente influenzati da film come “Harley Davidson and the Marlboro Man” e dall’iconografia americana, non rinunciano alla cicca in bocca anche quando vanno in moto. Alzino la mano tutti quelli che hanno augurato al biker-fumatore che la sigaretta gli finisse dritta negli occhi…
3 - L’abbigliamento da mare

D’accordo, in questa stagione fa caldo, caldissimo. Però l’asfalto abrade esattamente come a gennaio, se si cade per terra. Per questo il (solito) proliferare di gente che cavalca moto e scooter in bermuda, infradito, senza guanti e con caviglie scoperte mette ancora più in evidenza la necessità di educare al fatto che l’abbigliamento tecnico, per quanto non sia il massimo della comodità e faccia sudare come cammelli, è un pilastro della nostra sicurezza.

4 - Il prepotente
Essere motociclisti (soprattutto in città) è difficile: le auto non ti considerano, l’asfalto mediamente fa schifo, eccetera eccetera. Purtroppo da parte di molti di noi c’è la tendenza a fronteggiarsi con la maleducazione e la prepotenza di certi soggetti, rispondendo con la stessa moneta. Il risultato? In strada proliferano motociclisti e scooteristi aggressivi sia nella guida, sia nell’atteggiamento. Quanti maleducati su due ruote ci sono in giro? Forse troppi. E squalificano il buon nome della categoria.

E voi cosa ne pensate? Diteci le cose che vi danno più fastidio dei colleghi motociclisti!