Honda CB1100RS: sportiva vecchio stile


Alessandro Codognesi venerdì, 7 aprile 2017
La famiglia CB1100 si allarga con l'arrivo dell'inedita RS, la sorella più grintosa della classica EX, in vendita a 13.900 euro chiavi in mano: vi raccontiamo "a caldo" le prime impressioni di guida



La nuova Honda CB1100RS è una delle moto che allo scorso Eicma aveva accelerato la salivazione di molti appassionati. Deriva dalla CB1100EX, con cui condivide il motore 4 cilindri in linea da 1.140 cc, 90 CV a 7.500 giri e 91 Nm (con nuovi condotti dell’aria accorciati, un nuovo filtro e lo scarico completamente ridisegnato) ma è più atletica grazie a una ciclistica pregiata.

Via i raggi, qui ci sono cerchi a razze in alluminio da 17” che calzano gomme in misura standard (120/70 e 180/55). C’è poi la forcella, una Showa DBV con steli da 43 mm e dalla taratura più rigida, e due preziosi ammortizzatori posteriori Showa con serbatoio separato incernierati a un forcellone in alluminio. Capitolo freni: davanti ci sono due dischi da 310 mm lavorati da pinze radiali Tokico. Il cannotto ora è inclinato di 26°, l’avancorsa è 99 mm e l’interasse 1.485 mm. Se si aggiunge il manubrio a piega bassa, è facile immaginarsi una guida più spigliata (anche grazie ai 3 kg in meno sulla bilancia). La RS è tutt’altra storia, anche solo da ferma, rispetto alla EX.

Quei due o tre componenti meccanici più sportivi cambiano proprio la categoria di moto. Salendoci in sella le differenze continuano: si è più protesi sull’avantreno, con le braccia allungate. Si ha l’impressione di stare seduti più in alto (795 mm, 5 in più della EX). E guidarla è un tuffo nel passato.

È una sportiva fatta e finita... ma di qualche decade fa, con freni e gomme moderne (per fortuna). L’inerzia è tanta in ingresso e percorrenza curva, parecchio più della sorella EX. I pesi sono posizionati in alto e anche la gomma posteriore da 180 non aiuta a rendere la moto agile. Se si vuole guidare spediti bisogna impegnarsi, mentalmente e fisicamente. Anche perché il motore non avrà valanghe di cavalli ma grazie alla coppia insistente passa poco tempo tra una curva e l’altra. Meno male che ci sono dei freni all’altezza della situazione e una forcella che non affonda troppo: se non sostenuta, la sua inerzia potrebbe creare qualche disagio. Guidarla richiede impegno ma regala gusto, come i vini buoni che si apprezzano dopo qualche attimo sul palato.

La nuova Honda CB1100RS, disponibile in due colorazioni (nero grafite e rosso) è in vendita a 13.900 euro chiavi in mano.