Incidente in moto: Max Biaggi in ospedale


dalla Redazione venerdì, 9 giugno 2017
Il pilota romano, 4 volte iridato in 250 e campione del Mondo SBK nel 2010 e 2012, ricoverato in prognosi riservata al San Camillo di Roma dopo un incidente in moto sulla pista del Sagittario a Latina: ha rimediato fratture costali multiple e un trauma toracico "importante". Biaggi non è in pericolo di vita e ha trascorso una nottata tranquilla. Se il decorso sarà regolare, dovrà stare un mese in ospedale



Paura per Max Biaggi che è arrivato con l'eliambulanza al pronto soccorso dell'ospedale romano San Camillo dopo un incidente in moto mentre si allenava sulla pista del Sagittario a Latina (la stessa dove nel novembre 2013 perse la vita Doriano Romboni, ndr). 

Il pilota romano - che è arrivato ieri all'ospedale capitolino in codice rosso - non ha mai perso conoscenza e anzi ha riferito in prima persona al personale del pronto soccorso di avvertire dei forti dolori interscapolari.

IL PRIMO BOLLETTINO MEDICO 
"Max Biaggi ha riportato fratture costali multiple. È arrivato cosciente ed ora per precauzione sarà ricoverato presso il reparto di rianimazione". Lo ha detto il direttore del pronto soccorso dell'ospedale San Camillo, Emanuele Guglielmelli. Biaggi è giunto in ospedale "alle 14.04 in elisoccorso". "La rete del 118 ha funzionato molto bene - ha aggiunto - siamo subito stati allertati come avviene in casi simili. Il paziente non ha mai perso conoscenza. Ha un trauma toracico importante e per questo motivo a scopo precauzionale lo porteremo nel reparto di rianimazione e la prognosi resta riservata. Alle 19 faremo un altro bollettino". A chi gli chiedeva se Biaggi avesse riportato pure un pneumotorace il medico ha risposto: "c'è' una piccola faldina che stiamo monitorando" aggiungendo che "se non ci saranno complicazioni" la prognosi e' di circa 30 giorni.

LE PRIME DICHIARAZIONI
"Anche stavolta l'abbiamo sfangata". Lo ha detto Max Biaggi al padre Pietro, mentre si trovavano al pronto soccorso dell'ospedale San Camillo. Lo ha riferito lo stesso genitore ai cronisti.

LA PROGNOSI RESTA RISERVATA 
“Le condizioni generali di Max Biaggi sono stazionarie. I parametri vitali sono al momento soddisfacenti, con un adeguato controllo della sintomatologia dolorosa”. Lo rende noto la Direzione Aziendale dell'Ospedale San Camillo. Biaggi “rimane in terapia intensiva perché il trauma subito è potenzialmente evolutivo e richiede un adeguato monitoraggio. La prognosi rimane pertanto riservata. Il paziente è stato sottoposto ad una procedura per migliorare l'attività' respiratoria”. L'ex campione del mondo, a quanto si apprende, ha trascorso una notte tranquilla e questa mattina era di buon umore compatibilmente alle sue condizioni.

Seguono aggiornamenti