CIV Mugello: Pirro, prova di forza


dalla Redazione sabato, 2 luglio 2016
Al Mugello, nel terzo round del Campionato Italiano, Michele Pirro con la Ducati domina la SBK. Nella SS Dionisi sulla MV Agusta torna al successo. Vittoria per Pagliani nella Moto3



Al Mugello nel terzo round del campionato italiano la SBK si conferma il regno di Michele Pirro. Il pilota Ducati Barni Racing (Michelin) ha dato un’altra prova di forza, imponendo il suo ritmo, insostenibile per gli avversari.

Dietro di lui non sono mancate le novità, con la grande prestazione di Matteo Ferrari. Il pilota del team BMW DMR Racing (Pirelli), che scattava dalla 16° posizione, ha chiuso alle spalle di Pirro, ottenendo il primo podio nel CIV SBK in volata su Lorenzo Lanzi (BMW TMF), anche lui con gomme Pirelli. Dietro di loro le due Yamaha di Niccolo Canepa (a lungo in lotta per il podio) e Fabio Massei. Sfortuna per Matteo Baiocco. Penalizzato di 20 secondi per jump start, è incappato in una caduta che lo ha estromesso dalla gara.

“Al via la partenza anticipata di Matteo Baiocco mi ha un po’ destabilizzato – ha commentato il vincitore Michele Pirro - ma ho mantenuto la concentrazione perché ero sicuro di aver un buon passo e di poter girare in 1’52.00 basso anche al decimo passaggio. Non mi sono fatto prendere dalla fretta e giro dopo giro ho recuperato posizioni andando a vincere in solitaria".
In classifica generale, dietro Pirro a punteggio pieno c’è l’Aprilia Nuova M2 Racing di Kevin Calia (42 p. e solo 14° in gara) seguita da Matteo Ferrari (36 p.)

In Moto3, dopo la pole position Manuel Pagliani ha conquistato la vittoria. Il pilota del team MTR Geo Honda ha trionfato al Mugello, portandosi a casa in solitaria la vittoria del 3° round del CIV Moto3. Una gara della Moto3 che, dopo il via, ha visto perdere alcuni protagonisti a causa di numerose cadute a cominciare da Bruno Ieraci (TM Miralux Pos Corse), per proseguire con Del Bianco (TM Racing Factory Team) e Spinelli (KTM MF 84 Pluston Althea), quest’ultimo scivolato dopo un contatto con lo stesso Del Bianco. A quel punto Pagliani ha fatto il vuoto, mentre dietro si scatenava la lotta per il secondo e terzo posto. Alla fine è stato Marcon (TM Miralux Pos Corse) a spuntarla, davanti a Mattia Casadei (KTM Sic58) terzo, che nonostante la frattura al polso sofferta solo tre settimane fa, conquista la targa leader e va in testa al campionato, scavalcando Bruno Ieraci (TM Miralux Pos Corse), con Spinelli ancora terzo davanti a Vietti Ramus (RMU Racing Team).


Novità anche in SS, perché la gara del Mugello ha visto tornare al successo Ilario Dionisi. Il pilota MV Agusta Ellan Vannin ha vinto in volata dopo una bella battaglia con il poleman Morrentino (Yamaha Team Rosso e Nero) in una gara che ha assegnato anche il terzo gradino del podio al fotofinish. Sotto la bandiera a scacchi è stato il campione in carica Massimo Roccoli (MV Agusta Laguna Moto Racing) a precedere la Kawasaki di Michael Canducci (Team Green Speed), risultato che consente a Roccoli di portarsi in testa al Campionato (56 p.) davanti al pilota del team Kawasaki Puccetti Racing Stefano Cruciani (50 p.) che ha vissuto una gara difficile, chiudendo al 7° posto. Terza posizione in classifica generale per Nicola Morrentino.


 

Gara tirata nella Premoto3, conclusa solo al fotofinish. A vincere nella 250 4T è stato Thomas Brianti, che, approfittando della presenza di un doppiato nelle ultime tornate, è riuscito a battere in volata Leonardo Taccini (VL Team Speed Up) con il terzo posto per Riccardo Rossi (RMU Racing Team). Buona prova dell’americano Damian Jigalov, 5° a fine giornata. Grazie al secondo posto Taccini mantiene la targa di leader del Campionato, a pari punti proprio con Rossi (61 p.) Più distanti Omar Bonoli (RMU Mazzotti Racing, 34 p.) e Davide Baldini (RMU Racing Team 29 p.).

Nella 125 2T Gabriele Giannini infila la terza vittoria consecutiva. Il pilota Honda ha trionfato davanti a Raffaele Fusco (RMU Racing Team) e Devis Bergamini (Honda SIC58), restando così capoclassifica a punteggio pieno davanti a Fusco (60 p.) e Scorpaniti (Honda, 35 p.)

Nella Sport4t è stato Lorenzo Segoni (E&E Racing Team Honda) a trionfare dopo una bella battaglia sul poleman Luigi Montella (Yamaha), con Alfonso Coppola (Honda) terzo. 4° posizione per il pilota #madeinCIV Manuel Bastianelli (GP Project Kawasaki). In classifica generale comanda Segoni (50 p.) sullo spagnolo Castano Illan (AG Motorsport Yamaha, 47 p.) giunto 5° al traguardo, con Alfonso Coppola 3° (42 p.)

Nel National Trophy 600 la pole è andata a Mattia Gollini davanti a Vincenco Lagonigro e Toti Daigoro, tutti e tre con Yamaha. Nella 1000 invece il primo tempo è andato a Alessio Velini con Tiziano Amicucci secondo e Davide Caselli terzo. Nella Yamaha R1 Cup la pole è stata ottenuta da Emanuele russo, con Michael Mazzina secondo e Luca Pedersoli terzo.





Articoli correlati